Da quando abbiamo intrapreso il nostro progetto HEMPY, abbiamo ben capito quanto sia importante la Resilienza per raggiungere i risultati prefissati. Ma partiamo dall’inizio.

La Cannabis può essere definita a tutti gli effetti come una pianta Resiliente, sia a livello botanico che a livello «politico», perché capace nel tempo di resistere a tanti momenti di cambiamento ambientale e ai pregiudizi, a chi sfrutta senza etica, a chi agisce senza rispetto del bene comune. In tutto questo, la Cannabis ha sempre fatto il suo!

Ma cosa significa Resilienza?

Un’etimologia significativa: resilienza deriva dal latino “resalio”, un vocabolo “marinaro” che veniva utilizzato per quelle persone che cadevano in mare dalla barca e su di essa risalivano. La resilienza indica, quindi, la capacità di recuperare dopo un problema, un incidente, un’avversità, un cambiamento. Essere resilienti significa accettare le situazioni sfavorevoli senza abbattersi, esser convinti che tutte le situazioni portino a migliorare se stessi e che la “crisi” affrontata in questo mood è un’opportunità di crescere. 

La resilienza dona serenità di fronte alle problematiche della vita. Si spera sempre che le cose vadano per il verso giusto, ma se dovesse capitare qualcosa di diverso da quelli che sono i progetti e le idee che mi sono “costruito” nella mia mente, grazie alla resilienza posso andare avanti ugualmente.

Ecco perché oggi ti vogliamo dire: Sii resiliente!
Impara ad esserlo, inizia a piccoli passi, non pensare di dover cambiare troppe cose della tua vita. Respira, focalizzati su un aspetto in questo momento per te particolarmente cruciale… e comincia da lì!

resilienza, ricostruirsi, cadere e rialzarsi

Tutti noi abbiamo vissuto nella vita delle esperienze in cui la resilienza ci è venuta in aiuto, magari anche senza accorgercene. Un esempio che ci piace tenere in mente è quello di Alex Zanardi. Dopo un terribile incidente, nel 2001 nel circuito della pista del Lausitzring, che gli fece perdere entrambe le gambe, Zanardi ritornò nel mondo dello sport in diverse occasioni, meritandosi anche la medaglia d’oro (Londra, 2012) e il titolo di Ironman (Hawaii, 2014). Per noi, lui è un grande esempio di uomo resiliente, oltre che di grande umiltà e voglia di vivere. Dall’altra parte, c’è chi dopo un incidente, a volte anche di poco conto, non è riuscito più a guidare l’auto, la bici o la moto, almeno per alcuni mesi.  Ora, la domanda è:

Come allenare la mia resilienza?

Il concetto di Resilienza abbraccia ogni ambito della nostra vita. Sicuramente, per prima cosa, non bisogna aspettare che qualcosa di negativo accada per imparare ad essere resilienti. Bastano poche semplici “abitudini” che ci aiutano a diventare più forti, più soddisfatti, più sicuri. Prima tra tutte:

Per essere resilienti bisogna sapersi “ASCOLTARE”

Il nostro corpo, la nostra anima ci parlano in continuazione, ma a volte senza essere ascoltati. La conseguenza è un corpo in disequilibrio, in uno stato di infiammazione prolungato, perennemente stanco o debole, poco reattivo agli stimoli interni ed esterni.

 …ma anche sapersi “PARLARE” in maniera positiva e propositiva.

Si può far crescere la propria resilienza attraverso:

  • Autostima: poni la tua attenzione ai risultati positivi ottenuti in una particolare situazione ed alle cose belle che hai realizzato nella tua vita. Prova a capire perché e come sei arrivato a raggiungere questi obiettivi! E poi, dire “bravo, Brava” a noi stessi (ovviamente senza cadere nella presunzione) è fondamentale perché questa positività resta dentro di noi più a lungo, ci rafforza e ci prepara in maniera positiva ad affrontare eventuali difficoltà e “risalire”.
  • “L’ottimismo è il profumo della vita”. Sii ottimista senza perdere mai di vista la realtà. Impara a scegliere. Invece di pensare alla sfortuna e a quello che non hai, prova a concentrarti ciò che hai e sulle opportunità che possono aprirsi davanti ai tuoi occhi.
  • Evita di lamentarti, non fa altro che farti concentrare sui lati negativi della situazione. Ma impara dalle situazioni negative a trarre il bene per te e per gli altri.
  • La volontà. Poniti degli obiettivi personali utili e tira fuori tutta la tua volontà per raggiungerli.
  • Diventa l’animale sociale di Aristotele: mantieni buoni rapporti sociali con gente positiva, che ti fa crescere e migliorare. Conosci nuova gente, esci fuori dalla tua zona di comfort. Impara a superare eventuali empasse nei rapporti (es. un litigio con il vicino di casa o con un familiare).
  • Abbi cura del tuo corpo, senza dimenticare spirito e anima. La giusta armonia di tutti i tuoi sensi, passa dalla tua positività e buona fede, quindi resilienza, da come respiri, dalla tua postura, dall’attività fisica che pratichi, fino alla tua alimentazione.

Ritrova, allena e vivi la tua resilienza cominciando da un’esperienza sensoriale unica per la tua alimentazione quotidiana.

Hempy terpene L-Limonene

HEMPY LIMONENE è l’aroma dell’energia e della vitalità, dalle note agrumate e fresche, per una risalita immediata.
Provalo nel tuo caffè!

 

Se hai trovato interessante questo articolo metti Mi piace alla Pagina Facebook Hempy per esser sempre aggiornato sulle notizie e le novità che riguardano il mondo Hempy!

Condividi

Contribuisci anche tu alla nostra community!